Lunedì
14:36:50
Maggio
16 2022

Attacchi informatici: il Consiglio estende il regime delle sanzioni fino al 18 maggio 2025

View 1.8K

word 650 read time 3 minutes, 15 Seconds

Il Consiglio ha deciso oggi di prorogare di altri tre anni , fino al 18 maggio 2025, il quadro delle misure restrittive contro gli attacchi informatici che minacciano l'UE e i suoi Stati membri .

Questo quadro consente all'UE di imporre misure restrittive mirate a persone o entità coinvolte in attacchi informatici che provocano un impatto significativo e costituiscono una minaccia esterna per l'UE o i suoi Stati membri. Possono essere imposte misure restrittive anche in risposta ad attacchi informatici contro Stati terzi o organizzazioni internazionali qualora tali misure siano ritenute necessarie per raggiungere gli obiettivi della politica estera e di sicurezza comune (PESC).

Attualmente le sanzioni si applicano a otto persone e quattro entità e comprendono il congelamento dei beni e il divieto di viaggio . Inoltre, alle persone ed entità dell'UE è vietato mettere fondi a disposizione di quelli elencati. Queste singole inserzioni continueranno a essere riviste ogni 12 mesi.

La decisione di prorogare di tre anni le misure restrittive dimostra il forte impegno dell'UE a rafforzare la propria resilienza e capacità di prevenire, scoraggiare, scoraggiare e rispondere alle minacce informatiche e alle attività informatiche dannose al fine di salvaguardare la sicurezza e gli interessi europei.

Sfondo

Nel giugno 2017 l'UE ha istituito un quadro per una risposta diplomatica comune dell'UE alle attività informatiche dannose (il "cassetto degli attrezzi della diplomazia informatica"). Il quadro consente all'UE e ai suoi Stati membri di utilizzare tutte le misure della PESC, comprese le misure restrittive se necessarie, per prevenire, scoraggiare, scoraggiare e rispondere ad attività informatiche dannose che prendono di mira l'integrità e la sicurezza dell'UE e dei suoi Stati membri.

Il quadro dell'UE per le misure restrittive contro gli attacchi informatici che minacciano l'UE e i suoi Stati membri è stato istituito nel maggio 2019.

L'UE continua a impegnarsi per un ciberspazio globale, aperto, stabile, pacifico e sicuro e ribadisce pertanto la necessità di rafforzare la cooperazione internazionale al fine di promuovere l'ordine basato su regole in questo settore.

Attacchi informatici dolosi: l'UE sanziona due persone e un organismo per l'attacco ai danni del Bundestag nel 2015

22 ottobre 2020 - Il Consiglio ha imposto misure restrittive nei confronti di due persone e un organismo che sono responsabili dell'attacco informatico ai danni del parlamento federale tedesco (Deutscher Bundestag) avvenuto tra aprile e maggio 2015, o vi hanno preso parte. L'attacco ha colpito il sistema informatico del parlamento, compromettendone il funzionamento per diversi giorni. È stato sottratto un ingente volume di dati e sono stati violati gli account di posta elettronica di diversi parlamentari, nonché quello della cancelliera Angela Merkel.

Le sanzioni odierne prevedono il divieto di viaggio e il congelamento dei beni per le persone, e il congelamento dei beni per l'organismo. È fatto inoltre divieto alle persone ed entità dell'UE di mettere fondi a disposizione delle persone ed entità inserite in elenco.

La decisione del Consiglio implica che un totale di otto persone e quattro entità e organismi sono oggetto di misure restrittive in relazione ad attacchi informatici nei confronti dell'UE o dei suoi Stati membri.

Le sanzioni sono una delle opzioni disponibili nel quadro dell'Unione relativo a una risposta diplomatica comune alle attività informatiche dolose (denominato pacchetto di strumenti della diplomazia informatica) e sono intese a prevenire, scoraggiare, e contrastare il persistere e l'aumento di comportamenti dolosi nel ciberspazio.

Gli atti giuridici del caso, compresi i nomi delle persone e degli organismi interessati, sono stati pubblicati nella Gazzetta ufficiale.

Contesto

Il quadro giuridico per l'imposizione di misure restrittive volte a contrastare gli attacchi informatici è stato adottato dal Consiglio nel maggio 2019 e utilizzato per la prima volta nel luglio 2020. L'applicazione del regime di sanzioni è riesaminata dal Consiglio su base annuale ed è stata prorogata da ultimo fino a maggio 2021.

L'UE mantiene il suo impegno a favore di un ciberspazio globale, aperto, stabile, pacifico e sicuro e ribadisce pertanto la necessità di rafforzare la cooperazione internazionale al fine di promuovere l'ordine fondato su regole in questo settore.


Source by Consiglio Unione Europea


LSNN is an independent editor which relies on reader support. We disclose the reality of the facts, after careful observations of the contents rigorously taken from direct sources, we work in the direction of freedom of expression and for human rights , in an oppressed society that struggles more and more in differentiating. Collecting contributions allows us to continue giving reliable information that takes many hours of work. LSNN is in continuous development and offers its own platform, to give space to authors, who fully exploit its potential. Your help is also needed now more than ever!

In a world, where disinformation is the main strategy, adopted to be able to act sometimes to the detriment of human rights by increasingly reducing freedom of expression , You can make a difference by helping us to keep disclosure alive. This project was born in June 1999 and has become a real mission, which we carry out with dedication and always independently "this is a fact: we have never made use of funds or contributions of any kind, we have always self-financed every single operation and dissemination project ". Give your hard-earned cash to sites or channels that change flags every time the wind blows , LSNN is proof that you don't change flags you were born for! We have seen the birth of realities that die after a few months at most after two years. Those who continue in the nurturing reality of which there is no history, in some way contribute in taking more and more freedom of expression from people who, like You , have decided and want to live in a more ethical world, in which existing is not a right to be conquered, L or it is because you already exist and were born with these rights! The ability to distinguish and decide intelligently is a fact, which allows us to continue . An important fact is the time that «LSNN takes» and it is remarkable! Countless hours in source research and control, development, security, public relations, is the foundation of our basic and day-to-day tasks. We do not schedule releases and publications, everything happens spontaneously and at all hours of the day or night, in the instant in which the single author or whoever writes or curates the contents makes them public. LSNN has made this popular project pure love, in the direction of the right of expression and always on the side of human rights. Thanks, contribute now click here this is the wallet to contribute


Similar Articles / Attacchi...ggio 2025